ELEZIONI COMUNALI A MILANO: IL NOSTRO VOTO E’ IMPORTANTE.

ELEZIONI COMUNALI A MILANO: IL NOSTRO VOTO E’ IMPORTANTE.

Milano_skylineVoglio fare con voi Amiche ed Amici una riflessione in merito alle sempre più vicine elezioni comunali perché penso che mai come oggi queste elezioni siano importanti.

Non riesco a rassegnarmi a stare a guardare, consapevole del fatto che le opportunità non si creano dal nulla ma vanno costruite con tenacia.

Prima di tutto, penso che ogni nostro voto è importante proprio perché è il nostro di voto: lo strumento che abbiamo per partecipare alla vita democratica e alla costruzione della città/nazione in cui viviamo e crediamo.

A dispetto di quello che ci vogliono far credere, il nostro voto dato anche a quelle definite “minoranze” non è mai perso perché è l’espressione del nostro pensiero. Anzi ritengo un’offesa definirlo perso.

Non sopporto più che mi si dica bisogna votare questo perché altrimenti vince ……l’altro.

Io desidero votare per un progetto in cui mi identifico, non contro qualcuno o per non far governare quel qualcuno.

Ma soprattutto amo la Milano in cui sono cresciuta: la Milano solidale, cooperativa, intelligente, operosa, piena di passione, onesta, curiosa e soprattutto credibile,la Milano delle periferie. Quella periferia ormai allargata.

Vorrei che quel modello fosse portato al governo della città, con donne e uomini che hanno nell’anima, nella vita vissuta e non solo nelle parole, quell’idea.

Solo per e con queste persone, per questo modello di città sono disposta a lottare, come sempre ho fatto, nel mio piccolo, nella mia quotidianità di semplice professoressa di matematica e fisica e non per altro. Perché credo, come ha detto Olivetti, ( l’anniversario della sua morte è stato proprio ieri 27 febbraio ) che “ l’utopia è ciò che non si ha la capacità, la voglia e il coraggio di fare. Un sogno resta un sogno fino a quando non si comincia a lavorare, poi può diventare qualcosa di infinitamente più grande.”

Il mio sogno è che esista una donna / uomo che sappia aggregare e abbia il coraggio di accettare di candidarsi a sindaca/o, sostenuta/o da una lista di persone che hanno fatto e lottato negli anni e nelle loro quotidianità per un paese realmente giusto.

Cosi da Milano ripartirà l’Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *